L’IoT sta rafforzando il legame tra impresa e cliente: come?

L’Europa ha recentemente compiuto un grande passo in avanti verso l’utilizzo dell’Internet of Things (IoT), in tutti i settori. Ciò sta avendo un enorme impatto sul modo in cui le aziende gestiscono le loro attività e quindi del rapporto fra impresa e cliente.

Con l’aumentare della dipendenza dalla tecnologia IoT, aumentano anche le opportunità per le aziende di migliorare il loro legame con i clienti e quindi aumentare il livello del loro servizio.

In Italia, l’IoT ha migliorato e reso più efficenti anclune catene di fornitura. Ad esempio, il Dynamic Maintenance Management System (DMMS) è un’iniziativa IoT utilizzata dalla compagnia ferroviaria nazionale Trenitalia che funziona così: dotato di centinaia di sensori incorporati nell’hardware del treno, il sistema è in grado di fornire report in tempo reale e analisi precise relative alla manutenzione. Anziché sostituire le parti operative solo perché è obbligatorio, gli ingegneri di Trenitalia possono affidarsi a dati IoT in tempo reale per mantenere sempre i treni in condizioni ottimali. I risparmi risultanti si ripercuotono positivamente sui clienti sotto forma di un servizio coerente, nonché una riduzione dei costi.

Nel settore del commercio al dettaglio, i chatbot stanno cambiando il modo in cui le aziende si connettono con i loro clienti. Utilizzati principalmente per l’assistenza clienti, i chatbot sono in grado di fornire un servizio più snello e veloce per rispondere alle richieste. Man mano che più aziende adottano i chatbot, il servizio clienti miglioreràsicuramente.

Il Regno Unito sta diventando una guida negli sviluppi relativi all’IoT e nei miglioramenti della catena di approvvigionamento. La Metro rileva che il governo sta già testando automezzi pesanti autonomi sulle strade del Regno Unito, per migliorare l’industria dei trasporti. Mentre ciò accadrà nel prossimo futuro, oggi la telematica dei veicoli sta diventando sempre più una parte essenziale della Gran Bretagna, tanto che Verizon Connect spiega come molte aziende del Regno Unito ora utilizzino la telematica per raccogliere dati sulla propria forza lavoro. Ciò consente loro di ottenere un report di come sta andando l’attività e su cosa deve essere cambiato. Per il settore dei trasporti questo significa un servizio migliore, soprattutto durante la consegna delle merci. La telematica li aiuta a trovare i percorsi ottimali, il che crea un servizio anche più rapido. I clienti hanno anche più controllo nel tenere traccia dei loro pacchi, rafforzando il legame tra impresa e cliente.

L’aumento della tecnologia IoT richiede cambiamenti in termini di legge in Europa. Attraverso un recente mandato, noto come il regolamento generale sulla protezione dei dati dell’Unione europea (GDPR), l’UE impone alle società europee di raccolta dati di rivelare immediatamente eventuali violazioni dei dati, indipendentemente dal fatto che l’azienda sia o meno in Europa – purché i dati in questione appartengano a Cittadini europei.

Inoltre, la legge include la crittografia e rende i dati anonimi dalla fonte, il che significa protezione integrata per smartphone e altri dispositivi IoT. La nuova misura è costosa, ma i regolatori dell’UE ritengono che sia un passo necessario verso la protezione di clienti e aziende da violazioni dei dati.

Poiché sempre più aziende utilizzano l’IoT per connettersi con i propri clienti, queste leggi diventeranno sempre più importanti. Queste tecnologie stanno fornendo diversi modi per colmare il divario sempre presente tra le aziende e la loro base di consumatori. Per ulteriori approfondimenti sull’impatto di questa tecnologia nuova e connessa sulle relazioni con i clienti, scopri la nostra implementazione con Amazon Web Services (AWS) e come la divisione di cloud computing, ancora poco conosciuta, è presente in quasi tutti i negozi online o servizi web, tra cui Spotify, Netflix e Amazon.

Internet of Things Feature Story creata da Samantha Forde per l’uso esclusivo di doxee.com